Il 2021 è l’anno della doppia edizione di Asti Film Festival: dal 24 al 29 maggio si recupera l’appuntamento inizialmente programmato per dicembre 2020, rinviato causa Covid-19. Organizzato da Sciarada Produzioni, in collaborazione con il Circolo Cinematografico VERTIGO, si avvale del patrocinio di COMUNE DI ASTI, REGIONE PIEMONTE e TORINO PIEMONTE FILM COMMISSION.

Sono partners del Festival: BIBLIOTECA ASTENSE “Giorgio Faletti”, Hotel ALERAMO, ALBERGO ETICO, Ristorante TACABANDA, Ristorante IL PODESTA’, Enoteca LA BUTA, CPIA Asti, ASTI Pride, Schermi di Carta, Friday for Future Sponsor : REALE MUTUA Assicurazioni e BANCA REALE, LEONE 1947 APPAREL, NUOVA RAVIOLA & SERRA, GINO Spa Concessionaria VOLVO – MERCEDES Media Partners: LA STAMPA, LA NUOVA PROVINCIA, LA GAZZETTA D’ASTI, DENTRO LA NOTIZIA, ATNEWS, CENTO TORRI, LA VOCE DI ASTI.

Come sempre l’evento è composto da sei sezioni in concorso: tre per produzioni italiane e altrettante per quelle internazionali: Asti DOC e Asti DOC INT (documentari), Asti SHORT e ASTI SHORT INT (cortometraggi) e LA PRIMA COSA BELLA e LA PRIMA COSA BELLA INTERNATIONAL (opere prime di lungometraggio). Inoltre è stata costituita una sezione dedicata ai cortometraggi internazionali d’animazione. In totale saranno oltre 150 le proiezioni. Non solo film di grande qualità, ma incontri con i protagonisti ed eventi speciali dedicati ai maestri del Cinema Italiano.

In questa edizione il programma potrebbe subire variazioni nel caso ci fossero istituti d’istruzione secondaria della provincia di Asti che volessero consentire ai propri studenti la partecipazione agli incontri con i protagonisti del Cinema italiano. Sonostate approfondite sezioni tematiche quali: Natura e tutela dell’ambiente, Disabilità, Migrazioni, Integrazione, Storia Contemporanea, Diritti civili, Arte e folklore. Oltre alla giuria critica per le sezioni in concorso, ci sono anche tre particolari giurie composte dal pubblico in sala, dai ragazzi delle scuole, coordinati dai loro insegnanti e anche una giuria speciale composta da detenuti del carcere di Asti.

Tra i progetti più importanti del Festival c’è sempre stato quello di costituire un percorso didattico pre e post diploma finalizzato alla formazione di maestranze funzionali al cinema (non attoriali), in modo da costituire uno STABILE DEL CINEMA che incentivi gli investimenti delle produzioni artistiche nazionali sul nostro territorio. Inoltre i ragazzi troverebbero nuovi sbocchi professionali nelle zone che conoscono maggiormente. L’apertura del concorso internazionale ha consentito a registi e produttori di conoscere ed esplorare il nostro territorio. Quest’anno, compatibilmente con le restrizioni dei vari paesi dovute alla pandemia, sono attesi artisti da Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Repubblica Ceca, Iran, Tagikistan, Israele e Inghilterra.

Appuntamenti dedicati:

Lunedì 24 maggio, dalle ore 16, in collaborazione con il collettivo Friday for Future, proiezione di film in concorso sul tema Uomo e Natura

Lunedì 24 maggio, dalle ore 21, in collaborazione con ASTI Pride, proiezione di cortometraggi e incontro con gli autori.

Martedì 25 maggio, dalle ore 16,00, Storia e legalità. Incontro con registi e l’attore Roberto Accornero

Martedì 25 maggio, dalle ore 21,00. Cortometraggio Materia Celeste, con Marina Occhionero

Mercoledì 26 maggio, dalle ore 15,30, Migrazioni. Incontro con registi

Mercoledì 26 maggio, dalle ore 21,00. Proiezione di ENTROPIA del regista astigiano Andrea Risso e Pietro Formici. A seguire IN DUBBIO di Lorenzo Bombara, con Alessio Bertoli

Giovedì 27 maggio, dalle ore 16,00, Disabilità. Incontri con i registi

Giovedì 27 maggio, ore 21,00, proiezione di FLASH, la storia del pugile Giovanni Parisi

Venerdì 28 maggio, dalle ore 15,00, Storia e società, incontro con registi internazionali.

Sabato 29 maggio, alle ore 15,45, ANDREA DORIA – I passeggeri sono in salvo?

In esclusiva per la decima edizione di Asti Film Festival:

19 maggio ore 21,00 Presentazione del cortometraggio NIMIC di Yorgos Lanthimos

Venerdì 28 maggio alle ore 18.30 Presentazione del libro DIARIO DI (UNA) RESISTENZA MUSICALE di PIVIO

Sabato 29 maggio alle ore 17,00 al Teatro Alfieri ANTEPRIMA ESCLUSIVA del nuovo documentario NOTHIN’ AT ALL di Matteo Malatesta, dedicato al maestro PIVIO (Roberto Pischiutta), musicista e compositore, vincitore di tre David di Donatello e di altrettanti Nastri d’Argento insieme ad Aldo De Scalzi per Song’e Napule e Ammore e malavita dei Manetti Brossabato

29 maggio ore 19,00 Teatro Alfieri Incontro con il regista astigiano LUCIO PELLEGRINI e proiezione del film CAROSELLO CAROSONE

sabato 29 maggio, dalle ore 21,00 PREMIAZIONE DECIMA EDIZIONE ASTI INTERNATIONAL FILM FESTIVAL EVENTO SPECIALE: INCONTRO CON L’ATTORE TOMAS ARANA (Il gladiatore, La guardia del corpo, Limitless) -Premio Città di Asti 2020

PREMIO ALLA CARRIERA A ERNESTO MAHIEUX, David di Donatello nel 2002 per L’imbalsamatore di Matteo Garrone

Durante la serata finale verrà assegnato il premio ALLEGRIA E FELICITA’, in memoria dei gemelli Gianni e Bruno Bugnano, amici della cultura e dell’arte astigiana prematuramente scomparsi pochi mesi fa.

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.