Il Premio Città di Asti all’attore americano Richard Sammel, mentre quello alla carriera è andato a Ottavia Piccolo

È terminata anche questa edizione dell’Asti Film Festival, undicesima edizione della rassegna cinematografica che di anno in anno sta ottenendo sempre maggiori riscontri e visibilità, confermate anche dall’elevata caratura degli ospiti previsti.

Sabato, nel corso della serata conclusiva a Teatro Alfieri, è stato presentato il film “Appunti di un venditore di donne” di Fabio Resinaro, tratto dall’omonimo romanzo di Giorgio Faletti. Quindi il cortometraggio “Il tesoro nascosto” di Gianni Miroglio, con testo di Laura Calosso. A seguire si è svolta la premiazione dei migliori film in concorso e la consegna di due riconoscimenti. Il Premio Città di Asti all’attore americano Richard Sammel (“Bastardi senza gloria”, “Casino Royale”, “Appartamento ad Atene” e “The strain”, serie televisiva Netflix). Il Premio alla carriera invece ad Ottavia Piccolo che, nella sua lunga carriera, ha vinto il Premio Miglior attrice a Cannes nel 1970 per “Metello” di Mauro Bolognini e il Nastro d’argento per “La famiglia” di Ettore Scola nel 1987.

Infine è stato consegnato a Dino Abbrescia il Premio Allegria e felicità in memoria dei gemelli Gianni e Bruno Bugnano, amici dell’arte e della cultura astigiana, prematuramente scomparsi nei mesi scorsi.

I PREMI

Asti Doc Int

Giovani «My Israeli Friend» Di Hermann Weiskopf

Pubblico «Vandal Graffiti» Di Hardi Jules

Regia Pam Percy Per “Finding Loren”

Miglior Film «Babylon» Di Jessica Gould

Menzione «Squatter’s Realm» Di Adrian Schwartz

Asti Doc Ita

Premio Asti Pride «Good Times For A Change» Di Depaola e Comoglio

Fotografia  «Lo Sguardo Su Venezia» Di Simone Marcelli

Giovani «La Vera Storia Della Partita A Nascondino Piu’ Grande Del Mondo» Di Davide Morando

Pubblico «Siete Mil» Di Francesco Semprini

Miglior Regia Marco Piantoni Per “L’asino Che Vola”

Miglior Film «Il Caso Braibanti» Di Carmen Giardina

Asti Short Int

Asti Donna «Glaistig» Di Abbey Spacil

Menzione «Alone Together» Di Aglaja Filipovic

Asti Noir «Totem» Di Luka Tartaglia

Schermi Di Carta «La Inmortalidad» De Las Letras Di Nei Loya

Pubblico «Your Mother Doesn’t Have To Know This» Di Mihai Mihaescu

Giovani «The Shadow Covered By Roach» Di Mega Lee

Attrice Atefe Pakbaznia Per «Do Solopin» Di Javad Atefeh

Jonina Margret Bergmann Per «Ran»

Attore Ivan Hidalgo Per «Las Inmortalidad De Las Letras»

Mahmud Abu-Jazi Per «A Dead Sea»

Regia Otto Banovits Per «Stifled»

Film «A Dead Sea» Di Nahd Bashier

Asti Short Ita

Asti È Donna «Mi Chiamavo Eva» Di Miriam Previati

Menzione «Tob.Ia» Di Emanuele Sana

Talenti Del Territorio  Federico Trento e Chiara Troisi

Asti Noir «Bar Nazionale» Di Mattia Capone e Alessandro Garelli

Sceneggiatura «Quando L’universo Avra’ Fine» Di E.Piglionica

Pubblico «Il Fabbricante Di Scintille» Di Valerio Marcozzi

Giovani «Quando L’universo Avra’ Fine»

Attrice Erica Del Bianco Per «Una Tradizione Di Famiglia» Di G.Cardaci

Attore Giovanni Esposito Per «Le Buone Maniere» Di Valerio Vestoso

Regia Stefano Pesce Per «Tre Visi»

Film «Dorothy Non Deve Morire» Di Andrea Simonetti

Prima cosa bella Internazionale

Giovani «La Machetera» Di Yanet Pavon Bernal

Pubblico «Verona» Di Ane Siderman (Bra)

Attrice Farukh Jaffer Per «Mehrunisa» Di Sandeep Kumar

Attore Marat Alyshpaev Per «The Road To Eden» Di Muku E Zapar Uulu (Kyrghizstan)

Regia Sophie Guillemin Per «Sans Toi»

Film «Long Day» Di Yumo Luo

Prima cosa bella Italia

Giovani «Tutti Per Uma» Di Susy Laude

Pubblico «L’afide E La Formica» Di Mario Vitale

Attrice Lyidia Liberman Per «Maternal»

Attore Franco Oppini Per «Come Niente» Di Davide Como

Regia Alessandro Grande Per «Regina»

Film «Paradise» Di Davide Del Degan

Forever Young” Nicolo’ Amos Varlotta

Premio Sala Pastrone  Fabrizio Rizzolo

Premio Reale Mutua A «Slow» Di Giovanni Boscolo

No responses yet

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.